Newsletter Subscription

Tosse e starnuti: stare al sicuro nella stagione fredda

La protezione è più importante che mai in questo periodo. Se la temperatura scende, il numero di casi di Coronavirus aumenta nuovamente in modo significativo.

Ci sono molte ragioni per questo. Ad esempio, a differenza dei mesi estivi, trascorriamo gran parte della nostra vita all’interno, e i virus generalmente sopravvivono più a lungo a temperature fredde. Questo rende le norme, che comprendono il distanziamento, l’igiene e l’indossare una mascherina ancora più vitali. Tuttavia, questo non è sempre possibile. Le persone operanti in settori che coinvolgono il contatto personale diretto o dove gli spazi affollati sono inevitabili saranno sempre particolarmente a rischio. Si va dalle aule scolastiche ai trasporti pubblici al cibo all’ospitalità. Anche se all’inizio della pandemia c’erano soluzioni provvisorie, il divieto di accedere all’area anteriore dei pullman, ora è il momento di nuove idee. Ha fatto notizia quando, ad esempio, gli autobus di Amburgo sono stati dotati di protezioni su larga scala. Mentre un articolo precedente illustrava le varie soluzioni di item per la protezione da tosse e starnuti, questa volta ci stiamo concentrando su esempi pratici, inclusa la nostra parte nel progetto per rendere sicuri i viaggi in autobus ad Amburgo.

Protezioni sicure e versatili

Scopri le nostre soluzioni per una protezione igienica mirata: sono stabili e affidabili e offrono una maggiore igiene e sicurezza per te e il tuo personale.
SCOPRI LE PROTEZIONI ITEM

Nonostante il Covid, gli autobus ad Amburgo continuano a circolare

Dal 14 marzo 2020, le porte anteriori degli autobus pubblici di Amburgo non erano utilizzabili, l’area del conducente è stata bloccata con del nastro e i sedili anteriori non potevano essere occupati. Tutto questo è stato messo in atto per proteggere i conducenti dal Covid-19. Tra la fine di giugno e la metà di agosto, le due aziende che si occupano di trasporto pubblico Hamburg Hochbahn e Verkehrsbetriebe Amburgo-Holstein (VHH) hanno intrapreso un impressionante programma di ristrutturazione che ha comportato l’ammodernamento individuale di 1500 autobus e l’equipaggiamento con vetro di sicurezza per proteggere i conducenti. Anche i profilati di bloccaggio item per telai e pannelli sono saliti a bordo. In merito Jan Dressler di item Hamburg disse: “Avevano  a disposizione tre diverse opzioni, e la scelta cadde su di noi. Abbiamo consegnato i profilati di bloccaggio ad Amburgo con lavorazioni, calotte, connettori e tasselli in varie lunghezze e quantità, dal momento che l’utilizzo era per numerosi tipologie di autobus. Il cliente ha installato le soluzioni in loco in sei diversi depositi di autobus.”

Ora il lavoro è completato e l’area anteriore degli autobus è finalmente nuovamente accessibile. Questo ha portato diversi vantaggi: in primo luogo, il personale può vendere i biglietti senza preoccuparsi di essere contagiato, in secondo luogo, poiché le porte anteriori possono essere utilizzate per la ventilazione e una migliore distribuzione dei passeggeri, la circolazione dell’aria nel bus è migliore. Tuttavia, le mascherine rimangono obbligatorie. Non vi è ancora alcuna indicazione precisa sulla durata di queste soluzioni. È molto probabile, che continueranno ad essere utilizzate anche dopo la fine della pandemia, in quanto offrono una buona protezione generale dai virus nella stagione fredda. Le nostre protezioni hanno trovato anche un altro campo d’applicazione insolito ad Amburgo. Quando abbiamo saputo che Daniel Schmidt, proprietario del famoso pub “Elbschlosskeller” aveva creato l’iniziativa: “Se non noi, allora chi?” e stava distribuendo vestiti e cibo a chi ne aveva bisogno, abbiamo fornito una parete protettiva e un supporto con dispenser per disinfettante per supportare la sua bella iniziativa.

Protezione per gli studenti

Quando si tratta del contagio tra e tramite i bambini, ci sono una serie di opinioni contrastanti. Siamo però tutti d’accordo che sia i bambini che il personale degli asili e delle scuole hanno bisogno della migliore protezione possibile. Un esempio è la Paulusschule di Düsseldorf. Prima delle vacanze estive, le mascherine erano obbligatorie nelle aule scolastiche, ma nuove istruzioni da parte del governo statale hanno reso difficile l’attuazione di tale regola. “Naturalmente, eravamo preoccupati dopo le vacanze, quando così tante persone sono rientrate dalle ferie. Abbiamo 30 bambini seduti in una stanza di 50 metri quadrati, cosa possiamo fare?”, dice Monika Maraun, direttrice della Paulusschule. “Poi ho sentito parlare delle protezioni igieniche di item.” E quando abbiamo saputo della situazione nella scuola della signora Maraun, siamo stati felici di fornire il materiale per le tre aule scolastiche.

In queste classi, gli alunni sono ora sempre separati dai loro compagni da pannelli protettivi trasparenti. Questi pannelli sono inseriti in divisori facili da installare. Questo riduce radicalmente il rischio di contagio, senza isolare i bambini. Infatti, come indica la signora Maraun, si è verificato l’effetto opposto: “Questa è una grande soluzione, perché i bambini sono seduti uno accanto all’altro e possono vedersi. Non sono in una gabbia, ma possono togliersi le mascherine e restare protetti.” Non c’è stato bisogno di riorganizzare le scrivanie, dal momento che i tavoli di gruppo sono stati eliminati già all’inizio della pandemia. In conclusione, i bambini possono muoversi di nuovo liberamente, e questo grazie anche ad un’altra soluzione: una parete di protezione di fronte alla scrivania dell’insegnante che assicura che gli alunni possano avvicinarsi senza alcuna preoccupazione. “È un’ottima soluzione”, afferma Maraun.

I divisori separano i bambini, e c’è una parete protettiva davanti alla scrivania dell’insegnante. Tutte queste soluzioni sono realizzate in pannelli di materiale sintetico.