Newsletter Subscription

Applicazioni robotiche: montaggio e smistamento

Grazie alla semplicità di programmazione e agli innovativi sistemi di telecamere, i moderni cobot supportano le aziende nell’automazione dei processi anche in presenza di attività particolarmente complesse. 

Grazie all’ingombro ridotto, i cobot leggeri si integrano senza la necessità di saldature e in modo flessibile. La , diventa così un’opzione interessante per portare valore aggiunto alla produzione. Questi robot sono già utilizzati per le attività di montaggio, smistamento o isolamento di merce sfusa immagazzinata in modo caotico in molti ambiti di produzione. Altre applicazioni pratiche si profilano soprattutto nei casi in cui i cobot possono farsi carico di fasi di lavoro pesanti dal punto di vista ergonomico o in generale dannose per la salute dei collaboratori.

In effetti, quando si tratta di assemblaggio manuale, le aziende hanno a disposizione una miriade di sofisticate applicazioni cobot per operazioni di . La vasta gamma di applicazioni con i cobot dipende dall’ampio assortimento di effettori finali (EOAT = End of Arm Tooling). Utilizzati come arti terminali dei cobot, questi utensili rapidamente trasformabili sono ottimizzati per l’automazione di attività specifiche.

Panoramica dei campi di impiego dei robot

Nel whitepaper trovate gli ulteriori campi di impiego della robotica nell’industria e nelle PMI, oltre a tutti i vantaggi di cui potrete beneficiare.
Scarica il whitepaper

In che modo i robot leggeri rendono il montaggio più efficiente

Nella pratica questo significa che, se muniti degli utensili giusti, i cobot possono eseguire un’ampia varietà di attività di montaggio e manipolare in modo sicuro i materiali più diversi. I cobot non sono apprezzati solo per la vasta gamma di effettori finali, bensì anche per i vantaggi di base della robotica: come i ben noti robot industriali, infatti, anche i cobot lavorano con una precisione molto elevata e un’accuratezza di ripetibilità difficilmente raggiungibile da un collaboratore, soprattutto nelle fasi di lavoro monotone. Nonostante le loro dimensioni ridotte, alcuni modelli di cobot sono in grado di spostare in sicurezza componenti con un peso superiore a 15 kg.

I robot migliorano l’efficienza di produzione durante il montaggio specialmente quando è necessario posizionare con precisione componenti pesanti o ingombranti, la cui manipolazione da parte dei collaboratori contrasta con i principi ergonomici.

Alla luce di tutti i vantaggi, i robot migliorano l’efficienza di produzione durante il montaggio specialmente quando è necessario posizionare con precisione componenti pesanti o ingombranti, la cui manipolazione da parte dei collaboratori contrasta con i principi ergonomici. Anche il collegamento dei componenti rientra tra le applicazioni tipiche dei cobot, per esempio quando un isolamento con un’alzata a rulli viene inserito in un componente. Affinché queste e altre applicazioni robotiche possano essere implementate rapidamente come progetti pilota nelle linee di montaggio, la programmazione dei programmi di percorso dei cobot è resa relativamente semplice da guide utente grafiche e modelli di configurazione adattabili individualmente.

Grazie alla relativa semplicità di programmazione, i cobot si adattano rapidamente alle nuove attività di montaggio.

Robot per lo smistamento di merci immagazzinate in modo caotico

In alcuni casi, è sufficiente che i dipendenti spostino da soli il braccio del robot nelle giuste posizioni, memorizzando i punti del percorso, e quindi addestrino il cobot come un collega per svolgere il rispettivo compito. Tuttavia questa opzione non è disponibile quando si tratta di smistare e separare carichi generici stoccati casualmente. In questo ambito le applicazioni cobot si basano sull’integrazione di un’unità di comando del robot mediante l’intelligenza artificiale (IA). Il cobot, quindi, viene equipaggiato con una telecamera 3D per uso industriale. L’IA valuta in tempo reale le immagini fornite dalla telecamera e le traduce in comandi per il cobot. Fornitori terzi come robominds offrono soluzioni chiavi in mano compatibili con i cobot di numerosi produttori.

I sensori di forza-coppia integrati negli utensili di presa assicurano la necessaria delicatezza nello smistamento dei componenti altamente sensibili.

I robot smistano i pezzi senza punti di percorso fissi, afferrano con precisione nei punti predefiniti anche oggetti sovrapposti e infine li depositano come richiesto dal processo di produzione. I sensori di forza-coppia integrati negli utensili di presa assicurano la necessaria delicatezza nello smistamento dei componenti altamente sensibili. Spesso le applicazioni robotiche per lo smistamento si fanno carico di questa fase di lavoro monotona dall’inizio alla fine affinché i collaboratori del reparto di produzione possano dedicarsi ad altre attività a valore aggiunto.

Grazie a un’unità di comando basata sull’IA, i robot dotati di telecamere industriali 3D sono in grado di smistare anche componenti immagazzinati in modo caotico.

Desideri essere sempre informato in merito alle novità sulle applicazioni robotiche innovative? Clicca sul riquadro in alto a destra e iscriviti al blog item!