Categorie

Benutzer Login

Registrieren
   
 

Newsletter Subscription

L’utilità di Scrum nell’ingegneria meccanica

I mercati, le industrie e i modelli aziendali cambiano rapidamente. Perché non usare Scrum come riferimento per progetti complessi?

Per questo motivo vengono richiesti dei metodi per affrontare con successo queste sfide. Attualmente, in questo contesto , si sente sempre più spesso una sola parola: Scrum. Scrum è un metodo di gestione dei progetti che ha origine nello sviluppo dei software negli anni ‘90. Tradotto, Scrum significa “mischia” e rappresenta la stretta ed equa collaborazione durante una situazione di gioco nel rugby. È anche un termine che è diventato onnipresente negli affari, in particolare nel contesto della trasformazione digitale. Tuttavia, persone provenienti da una diverse industrie si chiedono se Scrum sia davvero adatto per i loro processi specifici. Senza una conoscenza approfondita delle tematiche di Scrum, non è facile districarsi per via dei molti concetti ignoti. In questo articolo tenteremo quindi di presentare il mondo di Scrum e mostrare come questo possa portare vantaggi all’ingegneria meccanica.

Panoramica sulle nozioni di base di Scrum

Scrum elabora le attività nei cosiddetti “sprint”, che in genere durano 14 giorni. Queste attività si trovano nello sprint backlog, in cui sono archiviate tutte le attività che il team ha determinato per ogni sprint. Le attività vengono registrate in dettaglio sotto forma di user stories dal punto di vista del cliente e suddivise in singole attività secondarie (attività secondarie). Il team stesso determina le storie utente che disegna nello sprint, ma entra anche in un obbligo. Prima che le user stories entrino nello sprint backlog, si trovano nel backlog, una specie di archivio per le attività imminenti.

Il backlog viene riempito dal gestore del prodotto: Agisce come una sorta di mediatore tra i vari stakeholder (come i clienti e il proprio management) e il team ed è responsabile della scrittura e della priorità delle user stories. Il cosiddetto scrum master, d’altra parte, non è responsabile per il contenuto. Il suo obiettivo è esclusivamente il rispetto delle regole del framework Scrum e la rimozione di ostacoli (impedimenti), come problemi tecnici.

Le guide di Scrum includono anche un repertorio fisso di formati di eventi. Daily Scrum è un incontro giornaliero di 15 minuti in cui ogni membro del team parla delle attività passate e imminenti. Poi può esserci un follow-up per discutere di notizie o altri importanti sviluppi. Prima dell’inizio di ogni Sprint c’è uno Sprint Planning, che decide quali User Stories aggiungere nello Sprint Backlog.

Alla fine di ogni sprint, il team presenterà i risultati nella Sprint Review. Nella sezione Refinement vengono aggiornate le User Stories nel backlog. Infine, la situazione nel team viene discussa a intervalli regolari nella retrospettiva Sprint. Per inciso, ha dimostrato di essere una combinazione di software per la gestione agile del progetto e una Scrum Board fisica. Le User Stories e le Subtasks sono create nel software e stampate. Possono essere attaccate alla lavagna e assegnate ai singoli membri del team usando spilli magnetici colorati.

Scrum nell’ingegneria meccanica: vantaggi e panoramica

Quello che abbiamo già detto sulla digitalizzazione nell’ingegneria meccanica si applica in modo analogo a Scrum: le raccomandazioni forfettarie sono possibili solo in determinate condizioni. Tuttavia, è possibile attenersi ad alcune linee guida. Scrum è consigliato soprattutto per lo sviluppo del prodotto nell’ingegneria meccanica. Le richieste del mercato e dei clienti sono in costante aumento, cosicché i tempi per lo sviluppo di nuovi prodotti stanno diventando sempre più brevi. Scrum consente ai team di progetto di rispondere rapidamente alle mutevoli esigenze, proprio grazie alla loro attenzione al cliente. Inoltre, le aziende nell’ingegneria meccanica stanno diventando sempre più sviluppatori di software. L’ingegneria digitale ne è un perfetto esempio. Scrum deriva dallo sviluppo IT e può essere utilizzato in modo ottimale senza alcuna regolazione. Qui, per così dire, il cerchio si chiude.

Mai prima d’ora la conoscenza era stata superata così rapidamente.

In generale, combinazioni innovative di hardware e software e, idealmente, nuovi modelli di business sono un prerequisito per plasmare attivamente il futuro dell’ingegneria meccanica. Chi vuole sopravvivere come azienda deve anche dare la massima priorità alla responsabilizzazione dei propri dipendenti. Mai prima d’ora la conoscenza era stata superata così rapidamente. Anche in questo aspetto Scrum può segnare: ci si auspica espressamente che il lavoro venga svolto in tutti i settori e che si proceda a un trasferimento intensivo di conoscenze. In questo modo, i membri di un team Scrum si innalzano a nuovi livelli di competenza. Il concetto di apprendimento permanente è messo in pratica da Scrum. Naturalmente, questo non significa che tutti diventano improvvisamente esperti di informatica. Tuttavia, le conoscenze informatiche di base sono spesso già un prerequisito, ad esempio nella progettazione. Non importa come la si voglia girare: l’ingegneria meccanica difficilmente potrà fare a meno di Scrum.

Siete interessati alla digitalizzazione e al futuro dell’ingegneria meccanica? Abbiamo quello che fa per voi. Iscrivetevi al blog item facendo clic sull’icona a forma di busta in alto a destra!